Consenso all'uso dei cookie

Tu sei qui

Affrontare la malattia

Come si torna a parlare

Nonostante le possibilità di recupero funzionale ad oggi siano numerose e varie, il paziente a cui viene diagnosticato il cancro e che deve necessariamente subire un intervento così demolitivo si troverà inevitabilmente catapultato in un profondo stato di shock, angoscia e paura della morte, le prime reazioni psico-emotive sono infatti di ansia e panico, seguite da rabbia verso se stessi e verso il mondo esterno o fuga, chiusura e rifiuto della realtà. 
Il personale sanitario che segue il paziente all'interno della struttura ospedaliera se ne prenderà cura nel miglior modo possibile cercando di creare il clima più adatto alla ripresa fisiologica migliore. I nostri Caregivers, volontari laringectomizzati opportunamente formati, hanno anche il compito di aiutare a superare eventuali momenti di sconforto.
Sin dal momento della diagnosi infatti accanto ai sanitari, in molte strutture convenzionate con la nostra Associazione, collaborano i volontari Ailar per supportare e accompagnare il paziente fino al pieno recupero.

QUOTA SOCIALE anno 2020

30€

I versamenti possono essere effettuati tramite:

C/C Postale: 53097200 - Banco Posta IBAN IT60 A 07601 01600 000053097200

Banca Prossima (gruppo Banca Intesa) - IBAN IT43 I 03069 09606 100000009455

Cosa puoi fare tu

All'atto della compilazione della dichiarazione annuale IRPEF, nella sezione relativa alla destinazione del CINQUE-PER-MILLE è sufficiente apporre la propria firma sul riquadro in cui è scritto

"Sostegno al volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di promozione sociale, delle associazioni e delle fondazioni"

Inserire il codice fiscale dell' Associazione Italiana Laringectomizzati 

80129830156

L'operazione è fattibile con tutti i modelli

  • 730
  • UNICO PERSONE FISICHE
  •  CERTIFICAZIONE UNICA

Il 5 per 1000 non è alternativo all' 8 per 1000 e quindi possono essere scelti entrambi.