Consenso all'uso dei cookie

Tu sei qui

#tienilatestasulcollo2021 : presentata in Senato la quarta edizione della campagna di prevenzione dei tumori testa-collo

Giovedì, 23 Settembre, 2021

“Ignorare i sintomi non cancella il problema. Nei tumori testa-collo un controllo può salvarti la vita”: è questo il claim della campagna #tienilatestasulcollo 2021, nata su iniziativa della senatrice M. Rizzotti-membro della Commissione Igiene e Sanità del Senato- e realizzata da AIOCC con il contributo non condizionante di Merck in occasione della Make Sense Campaign. Il messaggio dell’iniziativa anche quest’anno è quello di non sottovalutare i sintomi e di sottoporsi ai controlli diagnostici necessari, se presenti sintomi sospetti. Hanno partecipato all’evento di presentazione della campagna 2021 il giorno 16 Settembre, presso la sala Nassiryia del Senato della Repubblica, la Prof.ssa Lisa Licitra, socio Aiocc e Direttore SC Oncologia medica 3 – Tumori Testa – Collo, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori Milano, il Prof. Roberto Maroldi, presidente Aiocc e Direttore U.O.C. Radiologia 2 degli Spedali Civili di Brescia e l’Ing. Roberto Persio Consigliere Nazionale AILAR.

 

“Nel 2020 i decessi per le neoplasie maligne che hanno avuto origine nelle vie aereo-digestive superiori sono stati oltre 3.000, il 30% dei pazienti. La storia personale di moltissimi tra loro avrebbe potuto essere molto differente, perché quando il tumore è identificato in una fase precoce il tasso di guarigione è molto più alto, superiore all’80%, ma i ritardi nella diagnosi, causati probabilmente dalla pandemia, li vediamo ancora in questi mesi. Gonfiore al collo, mal di gola, bruciore o lesioni nel cavo orale, raucedine persistente, deglutizione dolorosa e fastidiosa e conseguente malnutrizione e dimagrimento, naso chiuso da una narice e/o sanguinamento dal naso, mal d’orecchie: in presenza di uno di questi sintomi che perdurano per almeno tre settimane, non bisogna perdere tempo e chiedere subito un consulto medico”  ha spiegato il Prof. Maroldi che ha rinnovato l’invito ad usufruire dell’opportunità dei video consulti a disposizione durante la campagna perchè un controllo e una diagnosi precoce possono salvare la vita.

Infatti AIOCC ha lanciato il portale web https://tienilatestasulcollo.aiocc.it/ ,ove è possibile prenotare videoconsulti gratuiti con i medici dei centri specialistici italiani aderenti all’iniziativa, a disposizione dal 20 settembre al 1° ottobre per offrire informazioni e indicazioni utili ed, eventualmente, arrivare a una diagnosi tempestiva. Inoltre, compilando il questionario anonimo presente sulla piattaforma, è possibile valutare la presenza e la gravità di eventuali sintomi, e se necessario, essere indirizzati a un video consulto online con lo specialista, tramite la piattaforma prodotta da ‘DaVinci Salute’, oppure al centro specializzato più vicino per approfondimenti.

La Make Sense Campaign è un’iniziativa internazionale promossa anche dalla Società Europea dei Tumori Testa Collo (EHNS) che ogni anno ribadisce l’importanza della consapevolezza dei sintomi legati ai tumori della testa e del collo e di un tempestivo ricorso al medico e ben si allinea con il primo piano oncologico della Commissione Europea, EU Beating Cancer Plan, lanciato nel 2021. Proprio della rilevanza di quest’ultimo ha parlato la Prof.ssa Licitra:

“La presenza delle raccomandazioni relative ai tumori testa-collo contenute nel piano oncologico europeo Beating Cancer Plan è per noi motivo di estrema soddisfazione. All’interno del documento si fa riferimento al sostegno della prevenzione riguardo alcol e fumo e si raccomanda di raggiungere una copertura vaccinale Hpv per il 90% delle donne e l’estensione della vaccinazione anche ai giovani uomini. Abbiamo a cuore che a queste raccomandazioni venga dato seguito in Italia. Mentre l’Europa ha costituito e reso operative le reti europee sui tumori rari, l’Italia non ha ancora dato seguito alle azioni deliberate nel 2017 dalla Conferenza Stato-Regioni attraverso le quali si potrebbe rendere operativa la Rete Nazionale Tumori Rari – ricorda Licitra – rete che si dovrebbe interfacciare anche con quella europea. Auspichiamo che ci si possa arrivare in tempi brevi”.

L'importanza dell’attuazione del Piano Oncologico Nazionale e la necessità di supportare i pazienti non solo nel percorso di cura ma anche nel percorso di riabilitazione fisica e psicologica per riacquisire una buona qualità di vita sono state sottolineate dal nostro Consigliere Nazionale Ing. Roberto Persio :

“Occorre raccordare il lavoro della Rete Nazionale sui Tumori Rari con quello di Euracan, e redigere il Piano Oncologico Nazionale con sollecitudine senza trascurare i percorsi di assistenza e riabilitazione e la qualità della vita dei malati, come sottolineato nel EU Beating Cancer Plan. Abbiamo visto come i tumori della testa e del collo se presi in anticipo consentono di tornare ad una vita normale; quando la diagnosi non è tempestiva purtroppo comportano conseguenze permanenti ed invalidanti. Ailar è sempre al fianco del paziente dalla diagnosi al trattamento e cura fino alla fase riabilitativa. È fondamentale che AILAR supporti i pazienti per tutti gli aspetti legati al recupero della qualità della vita. Il ruolo delle associazioni in questo è determinante, quindi occorre ripristinare al più presto le attività dei volontari caregiver dentro e fuori dagli ospedali”.

A tal proposito, segnaliamo le testimonianze video dei Caregiver rieducatori AILAR Fabio Del Giudice e Antonio Mazzocchi che, attraverso la condivisione delle loro esperienze di vita personale, ai microfoni di AIOCC rimarcano l'importanza di una corretta informazione a favore di una tempestiva diagnosi della patologia.

In gallery è possibile ascoltare la videointervista integrale realizzata dall’agenzia DIRE al nostro Consigliere Nazionale R. Persio, le videointerviste realizzate da AIOCC ai volontari Caregiver Rieducatori e condivise sul portale https://tienilatestasulcollo.aiocc.it/ .

QUOTA SOCIALE anno 2021

30€

I versamenti possono essere effettuati tramite:

C/C Postale: 53097200 - Banco Posta IBAN: IT60A0760101600000053097200

Banca Intesa Sanpaolo - IBAN: IT43I0306909606100000009455

Cosa puoi fare tu

All'atto della compilazione della dichiarazione annuale IRPEF, nella sezione relativa alla destinazione del CINQUE-PER-MILLE è sufficiente apporre la propria firma sul riquadro in cui è scritto

"Sostegno al volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di promozione sociale, delle associazioni e delle fondazioni"

Inserire il codice fiscale dell' Associazione Italiana Laringectomizzati 

80129830156

L'operazione è fattibile con tutti i modelli

  • 730
  • UNICO PERSONE FISICHE
  •  CERTIFICAZIONE UNICA

Il 5 per 1000 non è alternativo all' 8 per 1000 e quindi possono essere scelti entrambi.